Home » La nostra offerta formativa » Eserciziario » Esercizio Concorso Notaio

TRACCIA INTER VIVOS

di Marco Filippo Giorgianni

 

Tizio, ricco imprenditore, coniugato in seconde nozze  in regime di separazione dei beni  con la giovane Tizia, intende trasferire a due dei suoi tre figli, Caio e Sempronio, il pacchetto azionario di maggioranza di cui è titolare, , pari al 80% del capitale sociale della società “Alfa spa”, società non quotata in borsa, avente ad oggetto il commercio di pregiate leccornie alimentari,  con sede in Roma, via Aurelia n. 619, mentre vorrebbe non attribuire alcuna azione all’altro  figlio Filano.

Il valore complessivo del pacchetto azionario di proprietà di Tizio è di euro 1.200.000 .

Sua specifica intenzione, in particolare, è quella di attribuire il 70 % di tali azioni al figlio Caio ed il restante 30% al figlio Sempronio, evitando, per quanto possibile,  litigi tra i suoi familiari per queste assegnazioni.

Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani di Roma, con studio in via Condotti 23, rediga l’atto, o gli atti,  che meglio soddisfino la volontà di Tizio, tenendo presente che :

–          La moglie Tizia, da sempre d’accordo con le scelte imprenditoriali di Tizio, è ben disposta a rinunciare a qualsivoglia sua spettanza. La stessa però, avvertendo forti dolori addominali e nausee , teme di essere incinta, e chiede al notaio cosa potrebbe succedere qualora nascesse un altro figlio.

–          Filano, dal canto suo, intende far valere ogni suo diritto e pretende la massima soddisfazione delle sue pretese.

–          Qualche giorno fa Sempronio, noto gourmet, ha acquistato da Caio, esperto di gastronomia piemontese, svariate bottiglie di Barolo d’annata, per una somma ancora da quantificare, ma approssimativamente pari alle spettanze di Sempronio in dipendenza del presente atto.

–          Tizio, avendo da tempo litigato con la nuora Caia ed i nipoti Caietto e Caietta, vorrebbe che in caso di premorienza di Caio, le azioni allo stesso assegnate ritornassero a lui.

Il candidato, assunte le vesti del notaio, dopo aver motivato le soluzioni adottate, tratti in parte teorica del patto di famiglia, spiegando in particolare cosa accadrebbe qualora sopraggiungesse un altro figlio del disponente, della compensazione volontaria e della condizione di riversibilità, chiarendo la sua applicabilità al caso di specie.

Copyright © Associazione Culturale non riconosciuta

Nuove Frontiere del diritto Rivista Registrata con decreto n. 228 del 9/10/2013, presso il Tribunale di Roma,

Indirizzo

Via Guglielmo Petroni, n. 44 00139 Roma,

Rappresentante Legale Direttore Responsabile

Rappresentante Legale avv. Federica Federici P.I. 12495861002. Direttore responsabile Avv. Angela Allegria, Proprietà: Nuove Frontiere Diritto. ISSN 2240-726X