Home » Le Frontiere dell'Avvocatura » Diritto e Processo Civile » Gli effetti del collegamento negoziale

Il rilievo del collegamento negoziale rispetto all’azione di risoluzione per inadempimento e restituzione

di Giuseppe Benfatto

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 19 luglio 2012  n .12454

Nell’ipotesi di contratto di mutuo, in cui sia previsto il reimpiego della somma mutuata per l’acquisto di un determinato bene ( nel caso all’esame della Corte un’automobile), sussiste il collegamento negoziale tra tali contratti (di compravendita e di mutuo), per cui il mutuatario è obbligato all’utilizzazione della somma mutuata per la prevista acquisizione. Da ciò deriva che della somma concessa in mutuo beneficia il venditore del bene, con la conseguenza che la risoluzione della compravendita del bene – che importa il venir meno dello stesso scopo del contratto di mutuo – legittima il mutuante a richiedere la restituzione della somma mutuata, non al mutuatario, ma direttamente ed esclusivamente al venditore inadempiente.

Copyright © Associazione Culturale non riconosciuta

Nuove Frontiere del diritto Rivista Registrata con decreto n. 228 del 9/10/2013, presso il Tribunale di Roma,

Indirizzo

Via Guglielmo Petroni, n. 44 00139 Roma,

Rappresentante Legale Direttore Responsabile

Rappresentante Legale avv. Federica Federici P.I. 12495861002. Direttore responsabile Avv. Angela Allegria, Proprietà: Nuove Frontiere Diritto. ISSN 2240-726X