Home » Le Frontiere dell'Avvocatura » Diritto e Processo Civile » Cause di divorzio ed intervento della Polizia Tributaria

In deroga all’onere  della prova è possibile per il giudice disporre accertamenti fiscali

con l’ausilio della polizia tributaria

di Samantha Mendicino

Cass. Civ., sent. n. 16094/2012

Rientra nell’attività discrezionale del giudice l’esercizio del potere di disporred’ufficio  delle indagini patrimoniali a carico degli ex coniugi al fine di poter acquisire elementi utili per la determinazione dell’assegno di divorzio.

Tale potere, sebbene costituisca una deroga alla regola generale sull’onere della prova, si rende indispensabile quando le parti avanzano richiesta di riconoscimento e/o di determinazione dell’assegno divorzile ma durante il giudizio non si sia riuscito ad acquisire prove sufficienti per permettere al giudice di determinalo.

Il giudice si avvarrà della polizia tributaria a tal fine.

Copyright © Associazione Culturale non riconosciuta

Nuove Frontiere del diritto Rivista Registrata con decreto n. 228 del 9/10/2013, presso il Tribunale di Roma,

Indirizzo

Via Guglielmo Petroni, n. 44 00139 Roma,

Rappresentante Legale Direttore Responsabile

Rappresentante Legale avv. Federica Federici P.I. 12495861002. Direttore responsabile Avv. Angela Allegria, Proprietà: Nuove Frontiere Diritto. ISSN 2240-726X