Home » Biblioteca » Tutela giuridica degli animali – aspetti sostanziali e procedurali di Maurizio Santoloci e Carla Campanaro

Tutela giuridica degli animali

Aspetti sostanziali e procedurali

Autore: Maurizio Santoloci[1] e Carla Campanaro

Editore: Diritto all’Ambiente – Edizioni

Edizione aggiornata 2011 (IIIa), con prefazione di Gianluca Felicetti,  Proesidente LAV

Recensione: vedo un tizio che lascia uscire un cane dalla sua autovettura e riparte a gran velocità. Che fare? Osservo gli animali di un allevamento ma… c’è qualcosa che non mi quadra, pur non comprendendo che cosa di preciso… qual è la tutela degli animali in allevamento, o la normativa applicabile ad essi durante il trasporto e/o la macellazione? A chi devo rivolgere la mia denuncia di maltrattamento di animale? Quali sono i reati configurabili contro gli animali, quali le pene accessorie e le misure di sicurezza applicabili? Quali possono essere le prove utilizzabili nei reati contro gli animali?

Il libro risponde a queste ed a molte altre domande in materia. L’opera è un ottimo punto di riferimento normativo, interpretativo ed operativo per tutti “gli addetti ai lavori” ed anche per tutti i privati che, nella consapevolezza che il progresso della società passa attraverso la tutela degli indifesi (tra cui sono annoverabili anche gli animali), si adoperano ogni giorno, sebbene con i pochi e personali strumenti a disposizione, per soccorrere i nostri amici. Come espresse, in maniera molto più semplice e forte, un altro grande operatore di pace e giustizia: ” La civiltà di un popolo si misura nel modo in cui tratta i suoi animali(Gandhi)

Chi è l’autore: Maurizio Santoloci, è magistrato di Cassazione con funzione di giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Terni. È stato membro della Commissione ministeriale per la revisione del Testo Unico ambientale. E’  stato consigliere di tre Ministri dell’ambiente per i reati ambientali.  È direttore della Testa giornalistica on line www.dirittoambiente.net. Da oltre venti anni insegna, come docente titolare, le materie di “Tecnica di Polizia Giudiziaria ambientale” e diritto dell’ambiente, con particolare riferimento a rifiuti ed acque. Tiene corsi presso la Scuola nazionale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, la Scuola nazionale del Corpo Forestale dello Stato, il Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente, la Guardia di Finanza e molte polizie locali, nonché per il personale tecnico di molte amministrazioni locali. E’ direttore del Centro Studi per le Tecniche di Polizia Giudiziaria del Corpo Forestale dello Stato.  È stato vice presidente nazionale del WWF Italia ed è direttore dell’Ufficio Legale nazionale della LAV (Lega Antivivisezione)

Carla Campanaro, è avvocato in Roma, dove si occupa di diritto ambientale, penale ed amministrativo. Lavora da alcuni anni nell’ufficio legale della Lav, seguendo i procedimenti giudiziali e stragiudiziali inerenti la tutela giuridica degli animali sotto il profilo penale ed amministrativo. E’ autrice di numerose ricerche, articoli e pubblicazioni nel campo della tutela giuridica dell’ambiente e degli animali ed è stata docente alla Scuola Nazionale del Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale nelle materie relative a questo settore. Collabora con la testata on line “Diritto all’ambiente”.



[1] Leggi l’interessantissima intervista effettuata al giudice Maurizio Santoloci su Nuove frontiere del diritto n. 5, Maggio 2012