Home » News & Rubriche » Lavoro e Previdenza » Infortunio del dipendente ed informativa sulla sicurezza

E’ responsabile il datore di lavoro in caso di infortunio del dipendente non adeguatamente formato

Avv. Loretta Moramarco

Cassazione Penale n. 41191 del 22 ottobre 2012

La sentenza in esame conferma la decisione del giudice d’appello che ha ritenuto sussistente la responsabilità  del direttore di una società per azioni per il reato di lesioni gravi subite da una lavoratrice la cui mansione prevedeva l’uso di un macchinario (una macchina sega ossi) senza che la stessa fosse stata prima adeguatamente formata sui dispositivi di sicurezza. La Corte di Cassazione, dopo aver ribadito l’impossibilità di procedere ad un nuovo esame dei fatti, sposa la tesi della Corte d’Appello in ordine alla funzione delle norme antinfortunistiche che sono destinate a garantire la sicurezza delle condizioni di lavoro, anche in considerazione della possibile negligenza con la quale gli stessi lavoratori effettuano le prestazioni. Pertanto, rigettando il ricorso dell’imputato, la Corte evidenzia che la responsabilità del datore di lavoro può essere esclusa solo a fronte di un comportamento del lavoratore del tutto imprevedibile, tale da presentare i caratteri dell’abnormità, della completa eccezionalità rispetto al procedimento lavorativo, circostanza non sussistente nel caso di specie.

Fonte: http://olympus.uniurb.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7971:cassazione-penale-22-ottobre-2012-n-41191-macchina-sega-ossi-e-mancanza-di-formazione-specifica-e-di-dpi&catid=17:cassazione-penale&Itemid=60