Home » Biblioteca » Brocardi » Prior in tempore, potior in iure

I brocardi semplificati

In una frase, tutto il significato di un istituto

della Redazione

Traduzione: primo nel tempo, più forte nel diritto; chi è primo prevale (He who is before in time, is preferred in right)

Significato: Balena immediatamente in mente l’esistenza di un conflitto tra più aventi causa di un medesimo bene. Ed è, infatti, questa la situazione in cui opera il detto brocardo.

In particolare, si fa riferimento all’acquisto di un bene per il quale nessuno ha effettuato una trascrizione o di cui nessuno ha acquisito il possesso. Infatti, in tali altre situazioni è notorio che operano altri criteri: – quello della priorità nella trascrizione di bene immobile o di un bene mobile registrato; – quello della priorità nell’acquisto del possesso in buona fede di un bene mobile o di un titolo di credito; – quello della priorità della notifica al debitore della cessione di un credito (o dell’accettazione); – quello del godimento prioritario di un diritto personale di godimento.

Dunque, il criterio in parola e cioè della priorità dell’acquisto opera in via sussidiaria ed accessoria allorquando non esista nessuna delle ipotesi summenzionate.

L’esempio concreto?  La doppia alienazione di bene mobile o di universalità di beni mobili (in quest’ultimo caso: combinato disposto tra art. 1155 c.c. e 1156 c.c.) se nessuna delle parti acquirenti, ad esempio, ne abbia conseguito il possesso.

Norme collegate: art. 1155 c.c., art. 1265 c.c., art. 1376 c.c., art. 1994 c.c., art. 2643 c.c., art. 2683 c.c. oltre ad altre dispsizioni